Festival

di Cinema documentario

e fotografia

dal 25 al 30 agosto 2022

sassari-argentiera

Programma agosto 2022

ideato e organizzato da 4caniperstrada | con il contributo di Fondazione di Sardegna, Regione Sardegna
in collaborazione con Cineteca Sarda-Società Umanitaria, Cinematek di Bruxelles, CSC Archivio Nazionale Cinema Impresa, Cineteca di Bologna, Radio Tre Soldi, Festival della Fotografia Etica di Lodi, Emuse, Spazio Bunker, Meridiano Zero e Cityplex Moderno

giovedì 25

 
Sassari, The ROOM. Emiciclo Garibaldi

Cinematica live!

dalle 18,30. Apertura festival

di e con Gianmarco Diana

 
Il format radiofonico CinematiCA – Suoni da e per il Cinema – in onda da nove stagioni su Radio X – è un contenitore di Musica, Cinema e Cultura Pop, con l’occhio rivolto al Passato e i piedi ben piantati nel Presente.
 
Sassari, Cityplex Moderno

Manon finestra 2

ore 21:30. Cinema | proiezioni

di Ermanno Olmi, scritto da Pier Paolo Pasolini | Italia,13′,1956

 

 
Girato nella centrale idroelettrica di Cinego ai piedi dell’Adamello, il film racconta le difficoltà e i pericoli del lavoro quotidiano nei volti e nei gesti dei minatori, “soli, in questa specie di esilio, così vicino al cielo, e dal cielo così lontano, nelle viscere della montagna“. Conservato e digitalizzato da CSC Archivio Nazionale Cinema Impresa, fondo EDISON

dal pianeta degli umani

di Giovanni Cioni | Italia, Francia, Belgio, 82’, 2021

 
Una villa sopra il mare, vicino alla frontiera di Ventimiglia. Qui, negli anni ’20, un chirurgo di fama mondiale condusse la sua ricerca sull’immortalità. Sopra la villa, oggi passa uno stretto sentiero che i migranti percorrono nel tentativo di superare il confine tra Italia e Francia. Una fiaba fantastica, narrata da un coro di rane. 74° Locarno Film Festival. Con la presenza del regista

Salecina, considerazioni inattuali su come invecchia la rivoluzione

di Simone Rosset e Irene Dorigotti | Italia, Svizzera, 10’, work in progress

 

Immerso tra i picchi dell’Engadina, il rifugio di Salecina è stato a lungo sorvegliato dalla polizia Svizzera in quanto considerato covo di comunisti e pericolosi sovversivi. Cos’è successo alla rivoluzione in quella che oggi sembra una pacifica pensione alpina? Con la presenza dei registi

venerdì 26

 
Argentiera, Miniera Vecchia

TOPOGRAFIE DELL’INVISIBILE. Il montaggio per aprire varchi tra le immagini, i tempi e gli spazi

ore 18,00 cortile casa privata. Cinema | incontri

con Giovanni Cioni

 
Incontro aperto con il regista sulla pratica del montaggio: dall’esperienza dei primi film muti a Dal Pianeta degli Umani e ai progetti in corso, Sopralluoghi per un’Iliade e L’Isola delle Voci.

Fuochi

ore 21

di Daria Corrias | audio documentario | 16’, 2021, musiche di Mumucs, illustrazione di Oscar Racca

 
Il 24 luglio 2021 nella zona del Montiferru, centro ovest della Sardegna, un incendio di violenza inaspettata ha distrutto 20 mila ettari di territorio cambiando forse per sempre un paesaggio ricco di boschi e un’economia locale basata sulla coltivazione degli ulivi.

Iolanda mi nant de nòmini

ore 21

di STUDIOLANDA | audio documentario | lingua sardo e italiano, 30’, produzione Radio Papesse e Studiolanda, 2021, sottotitoli italiano e inglese

 

Incontro con Daria Corrias (Tre Soldi Radio3)

Giorgia Cadeddu, Vittoria Soddu (Studiolanda)



 
La storia di Orlanda Sassu, poetessa ed ecologista sarda, la cui voce riaffiora dai nastri magnetici da lei registrati negli anni, per raccontare i luoghi cardine della sua esistenza, primo fra tutti il ginepro secolare sulle dune di Pistis conosciuto come “La Casa del Poeta”.

sabato 27

 
Sassari, Spazio Bunker

presentazione del libro ERRANTE di Emiliano Cribari

ore 18, via Porcellana 17a

con Grazia Dell’Oro (emuse), Emiliano Cribari (poeta, fotografo)

Libri, stampe e installazioni sonore

 
Errante è un diario di viaggio, felicemente macchiato dal fango di migliaia di chilometri a piedi, di incontri e suggestioni, fra le montagne selvagge dell’Appennino. Un omaggio al nascosto, al taciuto, all’incontenibile urgenza di tornare animali.

Buio

Ore 20, teatro | proiezioni
Performance inedita ideata e realizzata per Asincronie Festival 2022

con Francesca Ventriglia, Marco Sanna, Giuseppe Sanna, Compagnia Meridiano Zero e Les Mines/The Mines/Le Miniere | Filmati d’archivio della CINEMATEK (Belgio)

 
Sassari, Cityplex Moderno

Le case che eravamo

ore 21:30. Cinema | proiezioni

di Arianna Lodeserto | Italia, 18’, 2018

 

Le trasformazioni impossibili della periferia di Roma tra il 1948 e il 2018, raccontate attraverso materiale d’archivio. Molteplici voci, dai nodi ufficiali al cinema militante, si intrecciano in un discorso politico sul passato e sul presente dell’Italia. Con la presenza della regista.

Mother Lode

di Matteo Tortone | Francia, Italia, Svizzera, 86’, 2021

 
Tra premonizioni, realtà e immaginazione Jorge insegue il mito della ricchezza nella miniera più elevata e più pericolosa delle Ande Peruviane. Isolata su un ghiacciaio, La Rinconada, è “la città più vicina al cielo”, dove arrivano ogni anno migliaia di lavoratori stagionali attratti dalla speranza di una vita migliore. 36° Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Con la presenza del regista. Anteprima regionale

domenica 28

 
Argentiera

Errante di Emiliano Cribari. Camminata letteraria

dalle 9,30 alle 11,30
punto di incontro Pozzo Podestà.
Fotografia | residenze
Un’immersione itinerante nel silenzio, lenta, di letture poetiche, immagini e di altre sollecitazioni sonore.

Laboratorio di Fotografia Organica

dalle 10 alle 17 cortile casa privata, Miniera Vecchia. Fotografia | laboratori

a cura di Veronica Muntoni

 

Antotipia è un antico processo fotografico che produce un’immagine monocromatica a contatto, ottenuta emulsionando materiali fotosensibili di piante, frutti, petali di fiori e ortaggi.

Posti limitati | Informazioni e iscrizioni veramuntoni@hotmail.it | whatsapp 345/7855963

il paesaggio racconta

dalle 16.30 alle 19.30. Punto di incontro cortile casa privata Miniera Vecchia. Fotografia | laboratori

a cura di Spazioperaria. Laboratorio di fotografia istantanea e disegno per ragazzi (dai 7 anni in su)

 
Un’esplorazione del paesaggio in cui mettere all’opera gambe, occhi e mani per dare vita a un racconto visivo di impressioni, sensazioni e ricordi di un luogo. Gratuito, info spazioperaria@gmail.com, tel. 340/2327921

Presentazione del libro Mine/scape Argentiera

ore 18 cortile casa privata, Miniera vecchia. Incontri | fotografia fuoriserie

di Roberto Deaddis

 

Incontro con il fotografo sul progetto di self-publishing: che cosa resta oggi di un paesaggio minerario? Quale impatto ha avuto il passato estrattivo sul territorio in cui si è sviluppato?  L’Argentiera e il suo borgo sono oggi un osservatorio speciale dove riflettere su tutto questo.

CEUX DU FOND | QUELLI DEL SOTTOSUOLO

Ore 19:30, incontro | streaming

lunedi 29

 
Sassari, Cityplex Moderno
Pasolini 100

Comizi d’amore

ore 21:30

di Pier Paolo Pasolini | Italia, 93’, 1964

 

Pasolini percorre l’Italia dal sud al nord, interrogando ogni classe e tipologia d’italiano su un argomento all’epoca tabù. Pungolati, sollecitati e provocati da un intervistatore mai neutrale, uomini e donne di tutte le età rispondono restituendo l’immagine di un’Italia intrisa di pregiudizi e repressioni, talvolta gretta e oscurantista, talvolta ansiosa di un’emancipazione ancora lontana.

Restaurato in 4K nel 2020 da Cineteca di Bologna in collaborazione con Compass Film e Istituto Luce Cinecittà presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata.

Introduce il film Antonello Zanda, direttore Cineteca Sarda – Società Umanitaria

martedì 30

 
Sassari, Cityplex Moderno

Looking for horses

ore 21:30

di Stefan Pavlovic | Paesi Bassi, Bosnia-Herzegovina, Francia, 88’, 2021

 
Durante un viaggio alla ricerca delle sue origini, il regista incontra un pescatore solitario. Zdravko si è ritirato in un lago per vivere in solitudine e ha perso l’udito durante la guerra civile in Bosnia. La macchina da presa racconta l’inizio di un’ improbabile amicizia e sperimenta le connessioni tra linguaggio, trauma e identità. Miglior Film sezione Burning Lights – Festival Visions du Réel 2021. Anteprima regionale

dal 22 al 28

Cento Paia di Buoi.

Il Metodo Pasolini 

Sassari, Argentiera, spazi privati. Cinema | residenze

con Irene Dorigotti, Arianna Lodeserto, Simone Rosset. Tre filmmaker esplorano il territorio dell’Argentiera con una videocamera e un registratore sonoro nel tentativo di raccontare le trasformazioni del luogo attraverso il cinema-verità e raccogliere appunti visivi e sonori per un possibile film.

venerdì 26

Stenopeica.

Sette Giornate di Sole

fotografia | installazioni

Sette fotocamere artigianali installate nel borgo inquadrano scorci dell’Argentiera orientando verso Sud il foro stenopeico: la luce solare colpisce la carta fotosensibile e restituisce un’immagine dai sorprendenti colori.

dal 25 al 28

Emiliano Cribari.

ERRANTE

fotografia | residenze

Il poeta e fotografo fiorentino esplorerà le aree più interne del territorio traendo ispirazioni in forma di immagini e parole, una camminata letteraria alla ricerca di tracce di un mondo che fu. In collaborazione con emuse, casa editrice indipendente fondata da Grazia Dell’Oro.

Crediti

ideazione artistica Stefania Muresu, Fabian Volti

organizzazione 4CaniperStrada

grafica, sito web e catalogo Franciscu Pala idhoca.com

ufficio stampa e social Grazia Brundu

riprese audiovisive e montaggio Roberto Farace

documentazione fotografica Alessandro Mirai, Stefania Porcheddu

interviste video Luigi Bosio

accoglienza Ilaria Porcheddu

Call per filmmaker

RESIDENZA CINEMATOGRAFICA

Borgo minerario dell'Argentiera (SS)

Foto di scena di Comizi d’amore. ©Angelo Novi. Cineteca di Bologna

CENTO PAIA DI BUOI | Il Metodo Pasolini

Per la terza edizione di Asincronie – Festival di Cinema Documentario e Fotografia cerchiamo un/a filmmaker di qualsiasi nazionalità con esperienze nella pratica del cinema documentario (regia, fotografia, montaggio) e conoscenza della lingua italiana se straniero/a, per una residenza cinematografica da svolgersi nell’arco di una settimana presso il borgo minerario e costiero dell’Argentiera (SS) tra fine agosto e i primi di settembre 2022.

 

In occasione del centenario della nascita di Pasolini, che per il film “Comizi D’amore” nel 1963 girò l’Italia da Nord a Sud intervistando le persone sui temi della sessualità e dell’amore con l’intento di far emergere il pensiero della comunità italiana dell’epoca, obiettivo della residenza è sperimentare e utilizzare il “metodo Pasolini” del cinema-inchiesta e del cinema-verità, quale strumento indispensabile per il cinema documentario contemporaneo nell’ interpretare e indagare i sentimenti diffusi e più profondi tra la gente e per cogliere le trasformazioni sociali in atto in un territorio e/o una comunità locale.

 

Il filmmaker svolgerà l’indagine con la guida della direzione artistica del Festival nel territorio dell’Argentiera (SS), borgo costiero ed ex-minerario situato nel nord-ovest della Sardegna, in cui convivono la memoria del lavoro in miniera e l’odierna fruizione turistica.

 

Il filmmaker ideale dovrebbe avere:

  • esperienza nella realizzazione di almeno un film documentario

  • spirito di gruppo, capacità collaborative, creative e di

    adattamento al contesto

  • formazione e/o esperienza in tematiche quali le trasformazioni

    sociali, il turismo, l’ambiente, la memoria, l’antropologia, la sociologia, l’utilizzo del metodo dell’ intervista.

Per candidarsi è necessario inviare entro e non oltre il 10 luglio 2022 via mail all’indirizzo 4caniperstrada@gmail.com il proprio CV (con eventuali link per visionare precedenti lavori/film) con una breve motivazione. La selezione sarà realizzata dall’organizzazione tenendo conto delle motivazioni espresse, dell’esperienza e dei precedenti lavori. I candidati con il curriculum ritenuto più idoneo saranno contattati per un colloquio/Skype.

 

Il Festival coprirà per il filmmaker selezionato le spese di vitto e alloggio per una settimana, ed eventuale viaggio da/per la Sardegna. Saranno messe a disposizione le attrezzature tecniche e cinematografiche per la realizzazione dell’indagine, oltre a quelle eventualmente utilizzate dal filmmaker, che dovrà possedere un proprio pc per la gestione e visione del materiale girato durante la residenza.

 

Lo sviluppo tematico del film e le riprese sul territorio verranno realizzate con la collaborazione dello staff del festival e la supervisione della direzione artistica e il prodotto finale sarà un’opera collettiva i cui diritti di utilizzo resteranno di proprietà del Festival.

 

Le date definitive della residenza verranno comunicate alla fine del processo di selezione.

 

Per maggiori informazioni scrivere a 4caniperstrada@gmail.com o chiamando al numero 379/2729529.

 

 

www.asincronie.net